Sabato 4 e domenica 5 settembre presso l’aula didattica di Fondazione Paoletti a Roma, si è svolta la prima parte della prova pratica del secondo anno della Scuola di Counseling in comunicazione relazionale.

20 aspiranti professionisti nella relazione d’aiuto hanno sostenuto la prova pratica “Gestione di un colloquio“, in tutte le sue fasi:
– Saluto/accoglienza;
– Creazione e/o consolidamento della relazione con il proprio interlocutore;
– Colloquio su una problematica del cliente;

Commiato/appuntamento per un eventuale secondo incontro ove necessario.
Il test pratico è stato piuttosto severo ed ha richiesto agli studenti di mettere in campo tutta la loro capacità d’ascolto ed empatia, qualità irrinunciabili per un counselor, fondamentali per entrare in contatto profondo con il clientee aiutarlo a esprimere le sue potenzialità.

Alcuni iscritti si sono distinti per fluidità del colloquio ed efficacia dell’intervento, altri per la capacità di raccogliere e utilizzare osservazioni finalizzate alla risoluzione della problematica del cliente.

L’esame, che permette ai docenti della scuola di verificare le competenze acquisite e di indirizzare gli allievi in modo specifico al terzo anno, è stato anche un momento di auto-valutazione, volto ad affinare capacità e strumenti professionali mirati.

Sabato 18 e domenica 19 settembre gli allievi affronteranno la seconda parte dell’esame, la prova teorica scritta.

La scuola di counseling relazionale di Fondazione Patrizio Paoletti, accreditata presso la Federazione delle Associazioni Italiane di Psicologia, al termine dei tre anni di corso rilascia un diploma valido all’interno del circuito FAIP.

Sono aperte le iscrizioni per l’anno 2010-2011.

Scuola di Counseling, Counseling, Pedagogia per il Terzo Millennio

 

Condividi