Nei giorni 3 e 4 luglio 2010 gli allievi del primo anno della scuola di counseling relazionale di Fondazione Paoletti hanno sostenuto l’esame pratico propedeutico al secondo anno di corso.

La prova, un colloquio di consultazione in aula, aveva l’obiettivo di verificare l’acquisizione, da parte dei candidati, degli strumenti di base della professione del counselor e restituire loro un quadro sulle competenze acquisite e le aree di miglioramento e consolidamento da attivare.

Le tecniche esaminate durante la prova pratica sono state:
– creare rapport;
– l’estrazione dei valori ( in particolare che cos’è la felicità per il cliente);
– il rispecchiamento.

Ottimi i risultati ottenuti nel colloquio pratico cui seguirà l’esame scritto, indispensabile per il passaggio al secondo anno di corso.

Con una mappa concettuale ricca di spunti e idee, che potete consultare nella sezione Gallery, i candidati hanno manifestato il reale desiderio di proseguire con sempre maggior entusiasmo e determinazione il cammino intrapreso un anno fa.

La scuola di counseling relazionale è un percorso formativo triennale orientato ad innalzare giorno per giorno la personale capacità di entrare in relazione con l’altro. La scelta di avvicinarsi a una realtà come quella del counseling può essere spinta dai motivi più diversi: il desiderio di diventare un professionista della relazione d’aiuto, l’esigenza di sviluppare nuovi strumenti comunicativi, l’attivazione di potenzialità inespresse.

Il counseling è un processo relazionale fondato su ascolto attivo e rispecchiamento che coinvolge un operatore esperto nella relazione d’aiuto e una persona che sente il bisogno di essere aiutata.

Obiettivo della relazione? Produrre un contatto empatico orientato al più, quale modo migliore per permettere un corretto processo educativo, innalzando la propria qualità di vita e quella delle persone a noi vicine.

Il counselor, supportato da strumenti quali qualità personali, conoscenze specifiche, abilità e strategie comunicative e di relazione, finalizza il suo intervento all’attivazione e alla riorganizzazione delle risorse che un individuo già possiede ma che ancora non è stato in grado di utilizzare pienamente.

La scuola di counseling relazionale di Fondazione Paoletti, accreditata presso la Federazione delle Associazioni Italiane di Psicoterapia, al termine dei tre anni di corso rilascia un diploma valido all’interno del circuito FAIP.

Sono aperte le iscrizioni per l’anno 2010-2011.

 

Condividi