Sabato 13 febbraio 2010 si è tenuto il 16° Convegno Internazionale, organizzato da Prepos, su umanità, professionalità e spiritualità del counselor.

All’evento è intervenuto Patrizio Paoletti che ha sviluppato il suo intervento presentando il metodo didattico Pedagogia per il Terzo Millennio ed i suoi risultati all’interno della disciplina del Counseling.

La Scuola di Counseling relazionale di fondazione Paoletti è attiva dal 2006 con un ricco programma didattico che prevede un’esame finale per il rilascio del diploma FAIP, riconosciuto in tutta Europa.

Nel corso della relazione, Patrizio Paoletti ha esplorato il ruolo del Counselor e la sua capacità di “mantenere vive dentro di noi le domande fondamentali della vita”, passando dal modello comportamentale “sollecitazione-risposta” a quello “sollecitazione-comprensione-risposta”.

Il convegno, svoltosi su tre giornate, ha visto l’intervento di altri illustri relatori tra cui:

Vincenzo Masini, Professore ordinario di Psicologia Generale presso l’Università di Perugia, organizzatore e promotore del convegno a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’invito;

John Carey, Direttore del Centro Nazionale per la Ricerca del Counseling Scolastico dell’University of Massachusett;

Theodore P. Remley, Direttore esecutivo di American Counseling Association;

Luigi De Marchi, Fondatore delle Scuole di Counseling di Reich, Lowen e Rogers nel nostro Paese.

Ma cos’è il Counseling?

È un incontro tra due persone – il counselor e il cliente – che grazie ad un dialogo orientato, instaurano una relazione in grado di favorire la capacità di individuare, riconoscere e ristrutturare il disagio. Il Counselor è un professionista in grado di estrarre le potenzialità presenti negli individui.

Per saperne di più visita www.scuoladicounseling.org, oppure. leggi l’articolo su “Il Tempo”

Condividi