“Non esiste persona al mondo che non resti affascinata dall’incontro con il suo lato migliore”

“Non esiste persona al mondo che non resti affascinata dall’incontro con il suo lato migliore”

Questa frase che ci ha donato il presidente, Patrizio Paoletti, ci è particolarmente cara per questa professione.

Parliamo del poter riscoprire all’interno di se stessi, grazie a questo accurato percorso, capacità e competenze che porteranno soddisfazione alla propria vita personale e professionale, e soprattutto parliamo del divenire capace di stimolare questo processo in coloro che incontriamo.

Il Counselor è come un marinaio esperto che, grazie alla conoscenza delle leggi fondamentali della navigazione e alla capacità di leggere le carte nautiche, restituisce al cliente il timone della sua vita per condurla egli stesso dal territorio del problema a quello della risoluzione.

L’obiettivo dell’attività del counselor è migliorare la qualità di vita della persona che incontra, sostenendo i suoi punti di forza e la sua capacità di autodeterminazione. Offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento. Il counselor può lavorare con singoli individui, famiglie, gruppi e istituzioni in vari ambiti: privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.

Il counselor è il professionista dell’arte maieutica di estrarre le potenzialità presenti negli individui creando le condizioni che favoriscono la libera espressione delle emozioni.

Il percorso formativo della Scuola di Counseling non costituisce abilitazione alla psicoterapia e all’applicazione dei protocolli in ambito psicopatologico, pratica riservata a psichiatri e psicoterapeuti. Il percorso non fornisce altresì strumenti conoscitivi e di intervento riservati esclusivamente alla professione di psicologo, nell’osservanza dell’articolo 21 del Codice Deontologico degli Psicologi.

Cosa saprai fare

Sospendere il giudizio

Sospendere l’interpretazione

Non dare consigli

Essere neutro e accettante nei confronti della persona

Essere ricettivo, interessato e attento.

La nostra scuola di counseling è progettata per acquisire e rafforzare una serie di competenze considerate oggi indispensabili nelle diverse aree della vita.

Self
Awareness

Conoscerai meglio te stesso e le tue emozioni.

Gestione delle emozioni

Saprai riconoscerai le tue emozioni e quelle degli altri per costruire un colloquio efficace

Comunicazione efficace

Saprai utilizzare i vari livelli della comunicazione per orientarti al raggiungimento dei tuoi obiettivi e di quelli del tuo cliente

Gestione dello stress

Saprai individuare e gestire le fonti di tensione al fine di risolverle

Capacità di relazione

Saprai creare e mantenere relazioni costruttive con gli altri

Creatività

Saprai affrontare in modo flessibile le situazioni, trovando vie alternative per risolvere le problematiche che si presentano

Senso critico

Saprai analizzare informazioni ed esperienze in modo oggettivo, valutandone vantaggi e svantaggi

Empatia

Comprenderai la problematica dell’altro entrando in sintonia con le sue emozioni

Decision making

Diventerai consapevole dei tuoi processi decisionale, valutando costruttivamente le diverse opzioni

Problem solving

Saprai individuare, comprendere e risolvere i problemi in modo costruttivo

Counselor nei progetti sociali

I counselor della Fondazione Patrizio Paoletti hanno la possibilità di conoscere e partecipare alle iniziative e ai progetti sociali e di emergenza nei quali sono richieste competenze di ascolto e di sostegno. Ecco alcuni dei progetti che li hanno visti affiancare gli operatori della Fondazione:

Prefigurare il futuro, emergenza sisma. Presso i campi di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme, Santamaria e Cagnano hanno partecipato all’intervento pedagogico con l’obiettivo di dare sostegno ai tanti bambini e alle famiglie che avevano bisogno di ritrovare forza, fiducia e speranza dopo il sisma.

SCOPRI DI PIÙ

1 Milione di pasti. In 6 città italiane sono stati presenti con uno sportello di ascolto rivolto ai senza tetto e a persone bisognose, che avevano perso improvvisamente il lavoro o la casa, ascoltandoli e sostenendoli a riaccendere la speranza e la progettualità.

SCOPRI DI PIÙ

Sbocchi professionali

Loading...